Duke Fleed

Members
  • Numero contenuti

    7802
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

66 Excellent

Su Duke Fleed

  • Rank
    Go Nagai Fan

Contact Methods

  • Website URL
    http://gonagaifanclubitaly.blogspot.com/
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Fleed
  • Interests
    manga,anime,comics,fumetti,action figure,anime soundtrack,romanzi,cinema,musica,cultura giapponese,calcio
  • Gender
    Male

Visite recenti

3963 visite nel profilo
  1. eh, mi pareva e mi hai fatto ricordare poi che in tante sale c'era SOLO di pomeriggio, insomma: presentato proprio alla cazzo di cane per usare un francesismo. Campagna marketing/distributiva di basso livello, bassi risultati, anche se bisogna dire a loro scusante che proporre anime giapponesi è talvolta un po' complicato in Italia (e di questi tempi)
  2. Sicuro che sia passato come per qualsiasi altro film? Mi pareva di ricordare le solite "limitazioni". Comunque fatto sta che in tanti non sapevano del film e se è successo significa che la campagna di marketing non ha funzionato a dovere e questo nonostante l'anteprima mondiale e l'ospitata di Go. Visti i risultati chissà se ci riproveranno, potrebbero finire su Netflix visti i tempi e il successo di Devilman Crybaby
  3. molti non si sono neppure accorti che è uscito al cinema (complice una campagna di marketing poco efficace e se non ricordo male la presenza limitata a pochissimi giorni) quindi non mi meraviglia stia vendendo discretamente ora, gli hanno fatto pure un prezzo abbastanza popolare
  4. quant'è brutta quella cover... Perchè pure il DVD Goldrake?! In Giappone dovrebbe uscire a breve (o lo è già, non ricordo) pure una limited edition ultra accessoriata (anche sul prezzo, temo)
  5. comprato pure io giusto per curiosità, progetto decente tutto sommato
  6. si parlava del design dell'edizione: e la cover? Piuttosto triste, potevano realizzare una immagine un pochino più efficace. Persino il logo è spartano come pochi, insomma un lavoro grafico più ispirato sarebbe stato apprezzato (fra l'altro poi per contrasto la cosa migliore del progetto è stata senza dubbio l'ottimo livello del chara-design [chara non mecha, a mio avviso senza lode e senza infamia, anzi con infamia per il robo-ciambottone "Infinity" che non si guarda da quant'è brutto...])
  7. OT sul Romics: il video con la Cristina D'avena che canta la sigla di Occhi di Gatto con accanto uno scazzatissimo Hojo mi ha fatto piegare dal ridere, proprio si vedeva che stava pensando "ma questa da dove scappa? Cos'è sta lagna? Tu guarda cosa mi tocca fare per scroccare una vacanza a Roma"
  8. Uh, sa 'sta insalata de matematica... Io capisco (e condivido) il lato nostalgico e tutto il resto però una volta, in 'sti millemila anniversari straordinari che tanto fanno chiaccherare TG e giornali "seri", mi piacerebbe che parlassero di chi ha sudato davvero su 'sto benedetto cartone e invece mai un rigo o accenno su Komatsubara, Araki o Kikuchi (quanto è fottutamente meravigliosa la colonna sonora di Goldrake? E' da sempre uno degli aspetti fondamentali di questo anime eppure mai una volta che sia citato l'autore), poi per carità parliamo di giornalisti non specializzati che parlano ad un pubblico generalista quindi tutto sommato è normale e scusabile che discutano delle solite banalità. E quando ancora si poteva fare (e come fecero in Francia) mai nessuno che pensò di invitare in Italia i succitati immortali artisti dell'animazione giapponese, peccato!
  9. boh, francamente a me 'ste continue celebrazioni cominciano ad annoiare, sempre simili e se stesse, solite cose (a meno che l'eclatante sorpresa non sia la presenza di Malaspina, solitamente poco interessato alle ospitate!). Romics due anni fa aveva Nagai ospite, quello era un bell'evento anche se tutto sommato gestito in maniera discutibile (per l'incontro con i fan ma soprattutto per la mostra collegata che non presentava neppure un disegno originale).
  10. da piccolo ci andavo matto ma quello non l'ho comprato, non ricordo il costo ma considerando che è una roba HL PRO sicuramente era di basso rapporto qualità/prezzo. C'è un po' di metallo?
  11. "Goldrake alla fine è uscito. In edizione demmerda,con copertine ridicole,in confezioni inadeguate,con opuscoletti insulsi e proporzioni sballate,con authoring da edizioni Paoline,con un video annebbiato e zeppo di magagne (e via,altri soldi per ricomprarsi i volumi corretti con la seconda ristampa...Ma va tutto bene,loro sono dei campioni perché gi hano dado il dobbiaggio sdorigo!! Zì buana!!! ). E intanto gli annunci ufficiali sulla uscita dei box da collezione vengono rimandati di anno in anno." bravo Rick, 92 minuti di applausi! commento sintetico e brutalmente esemplificativo
  12. ci sono in atto piccole guerre fra distributori che fanno si che alcuni titoli arrivino in tempo presso alcuni rivenditori e più tardi presso altri a secondo del distributore utilizzato
  13. eh ma tanto ormai è inutile rivangare quelle questioni, lui non lavora più per Dynamic e Dynamic è stata parte in causa decisiva per il blocco di quella situazione
  14. Ah, chi può dirlo? Boh, non hanno uscite più o meno precise (anche per quello avrei preferito il volume unico, almeno una volta uscito era fatta!) senza contare che a livello distributivo è sempre un mezzo casino (o almeno così è stato finora) con i loro libri.
  15. il "G" sarà di 5 volumi come nell'edizione giapponese, per Leone Nero sarebbe stato preferibile un bel volume unico ma tant'è...