Alberto

Members
  • Numero contenuti

    6225
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su Alberto

  • Rank
    plus never die
  • Compleanno 13/01/1988

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  1. è un problema piuttosto assurdo: non dipende dalla connessione, non dipende dal server (perché se funziona anche solo una volta vuol dire che i tracking cookies li manda)... da che dipende? Dal browser sicuramente, per forza, non c'è spiegazione. Bisogna capire qual è il settaggio che fa la differenza.
  2. Provate a pulire i cookies del browser (tutti) e poi riloggarvi. Il cookies del forum funzionano, tanto è vero che io non ho questo problema dello "sloggamento" (se funziona anche solo in UN caso, vuol dire che il problema è di entità "locale", cioè sta nei PC di chi non riesce a usare quella funzione).
  3. Magari manco l'hai fatto apposta, ma m'è uscita spontanea: tra 800 inediti dell'epoca tra cui alcuni pezzi fondamentali, proprio Reideen, uno dei più inutili, cerchi tu?
  4. E ti rivelerò una delle più grandi scoperte del ventesimo secolo: la figa non c'è bisogno di capirla per fartela dare, anzi... anzi... meno tenti di capirla e più lei è attratta da te (e non dai presunti "millantatori" che sostengono, loro sì, di capire la figa).
  5. è un problema di tutti, ma stavamo parlando di te e quindi ho scritto "è un tuo problema". Cosa c'è di così difficile? Veramente no, sei tu che stai facendo una tiritera simile a quella dei dvd scaricati. Non è attaccandoti ai fraintendimenti e rigirandoli sugli altri riesci a spuntarla in un contraddittorio. Soprattutto se il tuo interlocutore sa perfettamente cosa sta dicendo (per esperienza) Inoltre io non ho mai detto che esco con le donne solo per la figa. Ho detto "se io volessi uscire con le donne solo per la figa?", due cose differenti. Ti ricordi i dvd scaricati? Stai ripetendo la stessa storia. Pagare l'ho sempre associato allo spendere denaro, ma sin dall'inizio, dal primissimo post, ho specificato che il MIO TEMPO = denaro (rileggiti il primo conto che ti ho fatto, contai anche le 4 ore perse a vuoto). Un impegno sottointende tempo no? E allora sei tu che stai scoprendo l'acqua calda oppure t'attacchi a non so cosa. Impegno a casa mia è sempre stato equivalente a PAGARE DENARO (il denaro non guadagnato è sempre denaro pagato). Non ho forse detto che anche la famiglia costa? Il costo in denaro speso di una famiglia è relativo, l'impegno costa molto di più del denaro. Te l'ho detto sin dall'inizio caro mio. Poi ho capito solo adesso che ti stavi attaccando a spiragli che non esistevano e ho ritenuto di precisare che un impegno di suo, per definizione, costa denaro. Le eccezioni servono per confermare le regole, lo sapevi? Fidanzamento = impegno. Facendo dei calcoli si paga una bella cifra, altro che gratis.
  6. donna = problema. Sono problemi tuoi. No, lo implica, è sempre vero. Ribadisco: il termine "pagare" ha un significato piuttosto ampio. Se io non pago con le banconote ma prendo un impegno, sto pagando comunque (un impegno richiede tempo, avrei potuto fare altro, guadagnare soldi, divertirmi, altro ancora che mi interessava sicuramente di più). Se pago la benzina alla Porche, sempre soldi sono. Un impegno (piacevole o no, non c'entra) è sempre convertibile in denaro e non è mai gratis. Quello che non esiste è il sesso disimpegnato non a pagamento: ciao - ciao - facciamo sesso? - ok! - ti saluto, semmai ci rivediamo nel mese del poi nell'anno del quando. Il sesso impegnato, invece, per definizione di "impegno" è sempre a pagamento. Così capisci meglio?
  7. No no, non sbaglio concetti, intendo proprio quello che dico: è un tuo problema. Inuyasha, basta così . Ne hai viste ancora troppo poche si vede e il discorso sarebbe troppo complicato (nessuno ha tutto il tempo del mondo a disposizione da dedicare alla ricerca dell'anima gemella, senza anima gemella si campa lo stesso, senza pane però non si campa, si parla sempre di incontri casuali entro tempi strettamente limitati. Esiste quindi il compromesso, non esiste "l'ammmmmore a prima vista" e tanti altri concetti che sommati insieme concorrono a costruire tutta una filosofia riassumibile in due righe così: il sesso si paga sempre e comunque).
  8. No no, lo sto relegando a una scusa per farsela dare. Che poi può anche non essere una scusa, ma è qualcosa di passeggero, va e viene e soprattutto esiste perché esiste l'impulso sessuale (quindi dipende da quello). Io non confondo niente. Questo che tu paghi la cena a una persona perché ti piace stare insieme a lei è un tuo problema, non il mio e non è una verità universale. Io non pago cene perché mi piace stare insieme a una ragazza. Yes... in effetti, a volte, funziona così persino a Latina. Se vai in giro con una 911 si innamorano da sole, senza cena. Significa tutto invece. Metti che a me la famiglia non interessi, mi interessa solo il sesso e nient'altro. Ecco, questo ti sto dicendo io: il sesso sei costretto a pagarlo, sempre e comunque.
  9. Ma soprattutto sono dei niubbi a pensare che io dica certe cose in leggerezza, magari senza averci pensato troppo e che quindi la mia filosofia abbia un punto debole e possono ribattere. Può sembrare così perché sono frasi sintetiche, ma c'è un lungo e articolato pensiero dietro. Anche questo è vero . Ma non lo faccio per far aggiornare un topic, lo faccio perché mi diverto e le sue lamentele fanno parte del mio divertimento (stimolano anche la trollagine degli altri).
  10. Ah no? A casa mia il sentimento è quella scusa che serve per convincere una donna a dartela (il resto è futile e soprattutto passeggero). Quindi c'è chi con il denaro comprare "i sentimenti" (per avere la figa) oppure chi compra direttamente la figa. A te la scelta, il risultato è identico però. In Italia nel 2008 è detto. Fin quando non mi dimostri che il contrario esiste ed è normale trovare una che te la dia senza manco offrirle una cena... bé... No, io vivo in questo mondo e conosco la matematica. Hai mai calcolato quanto costa una famiglia? Bene, quello è il prezzo che tuo padre ha pagato (in piena libertà, si intende, ha scelto di fare così e onore a lui, ma chi non vuole seguire quell'iter non è meno onorabile di tuo padre). Infatti lo esprime. Ma esprimendolo non è che fa cambiare idea a qualcuno.
  11. La risposta, in genere, è NO. Il nick è un pretesto, talmente futile che spesso la gente lo sceglie random. Se io uso sempre lo stesso è solo per ricordarmelo, se ne usassi 200 diversi poi non saprei quale nick ho usato sul forum X e quale sul forum Y. Se per te è fondamentale allora devi cambiare idea (perché? Perché io ho deciso così). Nel tuo caso però c'è una parola che ti rappresenta e cioè BANCHOU e nessun altra. Non esiste il kachismo esiste il bancismo.
  12. Non ci guadagna nulla, anzi, sue stesse parole, ci perde. Ma gli da troppo fastidio che lo chiamano bancio, quindi fa il ragazzino. Todo qua. Ma non è che sposta di 1 solo centimetro la posizione di chicchessia, non ha speranze. Un giorno capirà la differenza tra "forma" e "sostanza", prima di allora faccia come vuole.
  13. Non confondo nulla io, semmai sei tu che hai una visione incantata della realtà. Domanda stupida: per quale motivo dovrei sentire la necessità di conquistare sentimentalmente una persona? Dai che ci arrivi, basta un piccolo sforzo! Il portafogli non sente la fine differenza tra il pagare per conquistare una donna al fine di sfilarle le mutandine, oppure pagare una prostituta che le mutandine se le sfila da sola. Anzi nel secondo caso il risultato è garantito.
  14. Ravveduto io ? Allora non vuoi proprio capire che io non ho nulla di cui ravvedermi, hai proprio zero speranze di far cambiare idea a me, forse anche sottozero. Hai capito zero della situazione e delle persone che hai intorno. Io non so di cosa hai discusso con i trolloni, io ti ho inserito o almeno ci ho provato pensando che inserendoti ti saresti divertito. Tu però mi hanno detto che ti sei messo a fare il ragazzino capriccioso che prende sul serio un forum dove vige la legge del DISIMPEGNO. Ti rendi conto che tu non hai nulla in mano da scambiare per far cambiare idea a me oppure a uno qualsiasi dei trollazzi a cui ti sei messo a dare aut aut? E non ce l'avresti in nessun caso, manco io ce l'ho. Bancio qua devi rispondere a una sola cosa: ti diverti oppure no? Nessun forum ti impone di scrivere minimo tot post al giorno e di passare minimo 1 ora al giorno a leggere messaggi, lo frequenti quando ti va e se ti va. Se ti diverti allora sei un gran bel pirla a volerti autoesiliare (perché questo è quello che fai tu, ti vuoi forzare a non leggere più messaggi e a non scriverne più) per fare un dispetto a... NESSUNO (perché al massimo il dispetto lo fai a te stesso). Ma questo lo capirai da solo col tempo, credo.
  15. Non sono mai stato affascinato da teorie spicciole sinostroidi sulla presunta "libertà". La mia libertà finisce sempre dove inizia quella di qualcun altro e non esiste nessuna "civiltà" libera su questo pianeta, neanche nelle giungle (devo pur mangiare e quindi ledere la libertà di qualcun altro), il problema è sempre stato di "convivenza". Un po' lo stesso discorso delle prostitute: non esiste sesso gratis e non è mai esistito dai tempi di Adamo ed Eva (anche perché il sesso ha un fine sia da una parte che dall'altra). Tra qualche anno capirai. Qui fondamentalmente lo scopo è quello di divertirsi (io posso anche limitare la tua libertà di sceglierti un nick, ma lo faccio per divertimento e per divertire tutti, te compreso), quando e se non ti diverti è giusto che provi altro hobby. Nessuno ti obbliga. Anche per bancio vale lo stesso eh... non è che sparando cazzate da ragazzino può convincere qualcuno (chicchessia) di avere ragione e a rinominarlo come dice lui, non è che comportandosi (oltre a parlare) come un bambino le cose seguono il verso che lui desidera. L'unica cosa che conta è il divertimento: scrivere o non scrivere su un forum dipende solo dal divertimento. Da una community non si va via, una commmunity è come la messa la domenica: se ti pare ci vai, se non ti pare no e se non ti fai più vedere per 10 anni e poi ti ripresenti non è che qualcuno ti dice qualcosa.